giovedì 12 gennaio 2012

7 etapa 88 Km. C.nel Pringles - Cabildo



In Argentina lascerò il cuore.


Sto cenando “Al Vaquito” ristorante di Cabildo, 40 km da Bahia Blanca, gestito da Sandro.
Sono stato il primo avventore di stasera.
Mi trovo bene con i loro orari, la cena è prevista solitamente dalle 21 in poi ma alle 20.30 solitamente ho già i piedi sotto il tavolo.
Accetto un assaggio di antipasti della casa e mi spavento quando vedo il numero di cucchiai e terrine da riempire che Sandro preleva dalla credenza.
In tavola arrivano un misto di affettati, sottoaceti, salse e delizie che non avevo mai assaggiato prima d'ora. Assaggio tutto e tutto è buonissimo. Di secondo propone una serie di piatti ma già l'antipasto è sufficiente per un matrimonio e quindi vado sul tranquillo con bistecchina, come la definisce Sandro, e patatine fritte.
Sul piatto d'acciaio di portata sotto la montagna di patatine fritte si nascondono una costata grande quanto il piatto, una braciola, due uova in camicia e peperoni in padella.
La carne si scioglie in bocca e le uova non saprei spiegare.
A me le uova non sono mai piaciute perchè sanno di uova ma queste, dalla consistenza di una crescenza liquida freschissima, sanno di uova che mi piacciono e che vorrei mangiare tutti i giorni.
Intanto nel locale continua ad arrivare gente. Famiglie, ragazzi, coppie.
Ci sono 25 persone e Sandro è solo. Prende le ordinazioni, porta da bere, cucina e serve in tavola.
Ogni suo gesto non è superfluo, lo si vede preciso e ordinato muoversi fischiettando attraverso le pareti a vetro della cucina.
L'atmosfera è la stessa di una cena in famiglia.
C'è unità, condivisione, si sta bene, percepisco calore.
Forse un tempo era così anche da noi.


Oggi ho pedalato sempre controvento in un paesaggio collinare.
Strada trafficata. Un occhio quasi fisso allo specchietto retrovisore.
I camion non rallentano.
A metà di una bella discesa senza vento mi si para davanti una ragazza che fa cenno di fermarmi.
Mi fermo al grido di “nooooo” l'unica discesa senza vento del giorno rovinata.
Lavora per una radio, mi ha visto a Coronel Pringles stamattina e vorrebbe farmi delle foto e una mini-intervista.
Domani finalmente a Bahia Blanca per un giretto veloce e poi direzione Neuquen.



alcune spese sostenute oggi:
pacchetto di marlboro: 7,50 pesos (1,36 euro)
cappuccino (capolavoro elaborato) + 3 media luna (croissant): 17 pesos (3,09 euro)
cena a “El Vaquito” 35 pesos (6,36 euro)

animali secchi sul ciglio della strada:
1 gufo
1 armadillo


9 commenti:

  1. Che bello...così fai venire a tutti la voglia di partire! Così non vale! Bravo Mario! CriVi

    RispondiElimina
  2. la mia tappa di stamatina: colazione con tazza di latte e biscotti Turco - computer accesso sulla tua pagina..... bocca aperta e il latte che si spande sul tavolo..... grazie anche per questo oltre che per avermi lasciato con le 1000 mail al girono a cui rispondere - per farmi morire d'inviadia e.... tante altre cose.

    io

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma li hai seccati tu il gufo e l'armadillo?

      (scherzo)

      bacioni
      alessandra

      Elimina
  3. quindi è stato un BUON compleanno. ANNA

    RispondiElimina
  4. Tuo fratello disgraziato che per fare 10 metri prende la macchina o la moto12 gennaio 2012 17:39

    Auguri Mariolino!!! E bello sapere che mangi bene ,cosa mangi e cuanto spendi....ma non convertire il tuo blog in una guida michelin .....mettici un po di palle anche...un puma enferocito che ti attacca....un elefante che ti chiaccia la bici...ecc...bravo bravo vai avanti cosiiii!!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao Mario! Finalmente mi sono aggiornata sulle varie tappe. Wow! Con le tue parole sembra di pedalare con te...anche se noi non fatichiamo!
    Sei fantastico!!! Buona continuazione.Luigia

    RispondiElimina
  6. Ciao Mario. Ogni sera mi piace addormentarmi leggendo un buon libro di avventure. Ieri sera mentre ero già in "pole position" per partire con la lettura, mia moglie inizia a leggermi ad alta voce le tappe della tua avventura; smetto di leggere e "viaggio". Con te, sulla strada, con la tua rossa bici. Sei un grande! Io sono un competitivo ma queste imprese mi appassionano troppo e mi caricano per la mia corsa. Ho sempre bisogno di stimoli, di motivazioni per partire e leggere la tua avventura mi entusiasma. Grazie e buona pedalata...con "persistencia". Pietro di Luigia

    RispondiElimina
  7. questo ristorante EL CABILDO mi pare abbia un buon rapporto qualità prezzo, dobbiamo ricordarci l'indirizzo!
    pietro da Barga

    RispondiElimina